Archivio

Post Taggati ‘seppie’

Seppie con piselli

6 Ottobre 2014 4 commenti

Le seppie con piselli sono un piatto tipico della cucina italiana, molto diffuso anche nella mia regione. Al mercato di San Benedetto in questo scorcio d’estate, si trovano moltissime seppie anche di piccole dimensioni e quindi morbide e saporite. Per rendere il piatto più colorato e più benefico per la nostra salute ho aggiunto un pizzico di curcuma, una spezia antiossidante che aiuta anche a contrastare l’insorgenza di gravi malattie, come alcune forme tumorali.

Ingredienti:

500 grammi di seppie fresche

Olio extra vergine d’oliva

1 spicchio d’aglio

1 pizzico di curcuma

Sale

350 grammi di piselli

2 cucchiai di passata di pomodoro

1 peperoncino piccante

1 mazzetto di prezzemolo fresco

Preparazione:

Puliamo, laviamo e tagliamo a piccoli pezze le seppie; mettiamo poco olio in una padella con i bordi alti ed uniamo l’aglio schiacciato e le seppie. Facciamo insaporire per qualche minuto, poi uniamo qualche cucchiaiata di acqua calda e mettiamo il coperchio; dopo circa un quarto d’ora aggiungiamo i piselli e la passata di pomodoro. Mescoliamo ed uniamo la curcuma disciolta in un po’ di acqua calda, proseguendo la cottura per circa 10 minuti; togliamo il coperchio e facciamo restringere il fondo. Dopo aver spento il fuoco aggiungiamo il peperoncino a tocchetti ed il prezzemolo tritato. Buon appetito!

 

Categorie:Primi Tag: , ,

Bucatini al nero di seppia

21 Gennaio 2011 Commenti chiusi

Bucatini al nero di seppia

La ricetta degli spaghetti col nero di seppia mi è stata data da un cuoco veneziano. Egli mi ha consigliato di utilizzare i tentacoli per la preparazione del sugo e le sacche per cucinare una zuppetta veloce. Mi suggerì anche di provare a cucinare le sacche con la polenta. Prossimamente vi descriverò come preparare la zuppetta e la polenta, entrambe con le sacche. In questa occasione vi propongo invece di utilizzare il nero della sacchetta interna per cucinare la pasta. Il cuoco, nel rispetto della tradizione della sua terra utilizzava i bigoli, ma io li ho sostituiti con i bucatini, a mio avviso particolarmente indicati in quanto il condimento si insinua al loro interno, conferendo un delicato sapore.

Ingredienti:

400  grammi di bucatini

400 grammi seppie medie

4 cucchiai di passata di pomodoro

Un ciuffo di prezzemolo

Vino bianco

Peperoncino

Preparazione:

Mettiamo i guanti e puliamo le seppie aprendole ed estraendo la sacca di inchiostro. Priviamo le seppie dell’osso, del becco e mettiamo da parte le vescichette col nero. Questa operazione di solito la esegue il pescivendolo. Tritiamo i tentacoli finemente e mettiamoli a stufare in una padella antiaderente con qualche cucchiaio di acqua tiepida. Dopo circa un quarto d’ora, sfumiamo col vino bianco e quando è evaporato aggiungiamo la passata di pomodoro. Mettiamo a bollire l’acqua della pasta e tritiamo il prezzemolo e il peperoncino che ci serviranno per guarnire il piatto. Rimettiamoci i guanti e con molta attenzione svuotiamo le sacche del nero dentro la pentola col sugo, tagliandole con le forbici. Continuiamo a cuocere qualche minuto e scoliamo i bucatini al dente per mantecarli col sugo. Teniamo da parte due cucchiai di acqua di cottura della pasta che ci servirà se la salsa fosse troppo ristretta. Rimestiamo con cura e lasciamo che i bucatini assorbano un po’ del colore nero della salsa. Serviamoli caldi e guarniti con il trito di prezzemolo e peperoncino.

Nota:

La mia ricetta dei bucatini al nero di seppia, ha avuto l’onore di essere stata inserita come primo piatto nel ”menù del giorno” del 23 gennaio 2011 dal sito  Petit Chef

Categorie:Primi Tag: , ,