Archivio

Post Taggati ‘funghi’

Totani farciti con patate e champignon

5 Maggio 2011 1 commento

Totani farciti con patate e champignon

I totani sono cefalopodi caratterizzati da pinne di aspetto triangolare, ubicate nella parte terminale della coda. Frequentemente vengono confusi coi calamari che però hanno una coda più snella e affusolata. In cucina si utilizzano prevalentemente per condire primi piatti oppure ripieni, mentre gli esemplari più piccoli sono ottimi preparati alla piastra. Se non trovate totani freschi potete optare per quelli surgelati che hanno il vantaggio di essere già puliti ma sono privi dell’inconfondibile sapore di mare. Nell’isola di Capraia ogni anno si tiene “la sagra del totano” dove si ha la possibilità di degustare questo pesce declinato in una moltitudine di ricette e di osservare gare di pesca con barche a motore e barche a vela.

Ingredienti:

3 totani medi

4 funghi champignon di dimensioni medie

3 patate

1 pizzico di noce moscata

Vino bianco

1 cipollotto

1 ciuffo di prezzemolo

Preparazione:

Prepariamo i totani asportando la testa, la sacca degli intestini, la cartilagine interna (la così detta “spina”), il becco e lavandoli con cura sotto l’acqua corrente. Tagliamo a tocchetti i tentacoli e le pinne e mettiamole da parte; facciamo lessare le patate intere con la buccia per circa 30 minuti. Mondiamo i funghi, raschiamo via il terriccio, spelliamoli, affettiamo sia le teste che i gambi e tritiamo un cipollotto fresco. In una pentola antiaderente stufiamo, con pochissima acqua, il cipollotto ed i funghi salando subito e tenendo la fiamma bassa. Bagniamo col vino bianco, facciamo sfumare e lasciamo cucinare ancora fino a che non si riduca il fondo. Sbucciamo le patate, passiamole e mettiamole in un’ampia ciotola con del peperoncino sbriciolato e un pizzico di noce moscata. Facciamo freddare i funghi, mescoliamoli alle patate schiacciate, ai tentacoli, alle pinne e amalgamiamo bene. Farciamo i totani badando di non riempirli troppo affinché la farcia non esca durante la cottura e chiudiamoli all’estremità con un grosso stuzzicadenti. Accendiamo il forno, ungiamo una pirofila, sistemiamo i totani coprendoli con un foglio di alluminio e cuciniamo per circa 20 minuti. Togliamo il foglio di alluminio e proseguiamo per altri 5 minuti la cottura per far diventare il pesce ben dorato. Eliminiamo lo stuzzicadenti e serviamo guarnendo con un trito di prezzemolo e un’insalata di champignon crudi.

Tranci di tracina in padella

4 Maggio 2011 3 commenti

Tranci di tracina in padella

La tracina, nota anche come pesce ragno, possiede carni bianche e sode ed è ricercata in cucina. Sulla schiena presenta delle spine velenose molto pericolose anche se il suo morso non è letale. Vive su fondali sabbiosi ed ha un atteggiamento aggressivo nei confronti di ciò che la disturba o le passa vicino. Chiedete al vostro rivenditore di prepararvela oppure, in caso contrario, prestate la massima attenzione nel maneggiarla. Io uso dei guanti protettivi, poi con l’aiuto delle forbici elimino le spine dalle branchie e del corpo, infine procedo con la cottura!

Ingredienti:

1 tracina

1 scalogno

2 funghi champignon

100 grammi di capperi sotto sale

1 limone biologico

1 foglia di alloro

100 grammi di polpa di pomodoro

1 ciuffo di prezzemolo

Preparazione:

Con cautela puliamo la tracina eliminando le spina velenifere, sventrandola, lavandola ed asciugandola. Affettiamo sottilmente uno scalogno, i funghi, mettiamoli a cucinare con poca acqua in una padella antiaderente. Uniamo la polpa di pomodori (d’estate i pomodori freschi privati della buccia), una foglia di alloro, mescoliamo e saliamo. Facciamo insaporire per qualche minuto poi uniamo i filetti di tracina e cuociamo per 10 minuti col coperchio. Verifichiamo la cottura del pesce, mischiamo e facciamo restringere il fondo di cottura. Nel frattempo sciacquiamo i capperi con cura, tritiamo il prezzemolo ed affettiamo il limone. A fuoco spento uniamo i capperi, le fettine di limone ed il prezzemolo tritato. Eliminiamo la foglia di alloro, facciamo riposare per 15 minuti e serviamo.

Leccia ai funghi

19 Febbraio 2011 1 commento

Leccia collage

La leccia stellata è un pesce dalle carni molto gustose e sode, di sapore delicato, richiamanti quelle del tonno. Si gustano al meglio se cucinate in forno accompagnate da verdure. Ne ho acquistate due, la prima l’ho usata per preparare delle orecchiette al sugo di leccia e brandy, questa la cucinerò con funghi champignon.

Ingredienti:

1 leccia stellata media

1 ciuffo i prezzemolo

2 spicchi d’aglio

5 funghi porcini ( anche coltivati)

Sale

Vino bianco

Olio extra vergine d’oliva

Preparazione:

Squamiamo, sventriamo e laviamo la leccia. Puliamo i funghi eliminando il terriccio, strofinandoli con un pano inumidito e affettiamoli. Tagliamo a velo la cipolla ed ungiamo una teglia da forno. Mettiamo i funghi, la cipolla, l’aglio il sale e il vino bianco. Dopo cinque minuti aggiungiamo la leccia facciamo cucinare per circa 30 minuti avendo cura, ogni tanto, di bagnarla col fondo di cottura. Servite con il prezzemolo tritato e qualche oliva.

Buon appetito! 

Spiedini di verdure

26 Gennaio 2011 1 commento

Spiedini di verdure

Questi spiedini di verdure sono adatti come finger food, per una cena in piedi. Se volete renderli ancora più stuzzicanti impanateli con semi di sesamo. D’estate, invece, li preparo con le verdure tipiche del periodo, come peperoni e zucchine e li servo come contorno.

Ingredienti:

4 spiedini lunghi

2 patate medie

2 champignon

1 fetta di zucca gialla

2 carote

1 cipolla bionda

4 pomodori sott’olio

4 acciughe dissalate

Olio extra vergine d’oliva

Una manciata di foglie di salvia

Preparazione:

Sbucciamo le verdure e tagliamole a tocchi non troppo piccoli. Mettiamole a lessare in poca acqua per 15 minuti, verificando che non si cuociano completamente: è importante che rimangano croccanti altrimenti non si riesce ad inserirle negli spiedini. I funghi hanno bisogno di meno tempo, aggiungeteli quasi all’ultimo. Facciamo raffreddare, sbucciamo la zucca e tagliamo tutte le verdure a dadini. Creiamo gli spiedini alternando le verdure alle acciughe e ai pomodori sott’olio. Ungiamo una padella antiaderente con dell’olio extra vergine d’oliva e delle foglie di salvia. Adagiamoci gli spiedini e facciamoli rosolare girandoli affinché non si attacchino. Lasciamoli cuocere dieci minuti e serviamoli  accompagnati da un’insalata di riccia, noci e olive nere.

Nota:

Questa mia ricetta, é stata inserita anche nel sito “Last Minute” dove, se vuoi, puoi votarmi. Se ti é piacuta puoi esprimere il tuo voto nella parte bassa della pagina al seguente link  Last Minute

Funghi champignon piccanti

6 Gennaio 2011 1 commento

Champignon piccanti

Ecco una alternativa all’insalata di champignon. Un consiglio: se come me non amate il peperoncino, provate ad usare l’olio piccante.

Ingredienti:

4 funghi champignon

2 spicchi d’aglio

Metà peperoncino piccante

Una manciata di olive verdi

Mezza cipolla bionda

Un cucchiaio di passata di pomodoro

Pan grattato

Prezzemolo

Sale

Olio extra vergine d’oliva

Preparazione:

Puliamo i funghi togliendo la buccia e mondando i gambi. Scaviamo le cappelle dei funghi svuotandoli delicatamente e tritiamo finemente i gambi. Sminuzziamo la polpa per bene e mettiamo da parte. In una padella antiaderente rosoliamo la cipolla, aggiungiamo il trito di champignon, le olive tritate e l’aglio a lamelle. Rimestiamo e bagniamo con un cucchiaio di passata di pomodoro. Saliamo e cuociamo fino a che i funghi non siano morbidi e la salsa asciutta. Facciamo freddare e poi uniamo il prezzemolo e il peperoncino tritato. Farciamo gli champignon spolveriamoli  al termine con un velo di pane grattato. Sistemiamoli in una teglia da forno ,condiamoli con un goccio d’olio e cuociamo circa 30 minuti badando che la crosticina si dori.