Archivio

Post Taggati ‘cioccolato’

Ciambelline al cioccolato

21 Aprile 2013 Commenti chiusi

La Pasqua è passata da circa un mese ma, a casa, avevo ancora un uovo intatto. La curiosità mi ha spinto a scartarlo per scoprire quale fosse la sorpresa e così ho deciso di trasformare il cioccolato fondente in ciambelline casalinghe.

Sapete cosa ho vinto in questo uovo di Pasqua? un piccolo portachiavi dotato di led.

Ingredienti:

250 grammi di farina

1 pizzico di sale

1 uovo

100 grammi di zucchero

60 grammi di burro

15 grammi di bicarbonato

150 grammi di cioccolato fondente

Procedimento:

Setacciamo la farina in una ciotola, uniamo il sale e il burro e l’uovo leggermente sbattuto. Lavoriamo ed aggiungiamo il cioccolato a scagliette e il bicarbonato. Amalgamiamo con cura. Dopo aver spolverato con della farina la spianatoia, stendiamo la pasta col mattarello, senza farla diventare troppo sottile; l’altezza dovrebbe aggirarsi attorno ad un dito. Imburriamo una teglia da forno e sistemiamo le nostre ciambelline lontane una dall’altra. Facciamo scaldare il forno e cuociamo i dolcetti per circa 20 minuti a 180 gradi; devono risultare dorati ma non troppo.

Mettiamo del miele in un pentolino, facciamolo scaldare a fuoco dolce oppure nel microonde e, aiutandoci con un pennellino, spennelliamo le ciambelline. Decoriamo con le codette colorate, sistemiamo in un vassoio e facciamo asciugare. Le ciambelline sono pronte; si conservano per qualche giorno, in un posto asciutto.

Torta colomba

13 Maggio 2012 Commenti chiusi

Con questa ricetta inizio la mia collaborazione con l’azienda Flamigni, la quale mi ha fatto recapitare un pacco contenente alcuni dei suoi prodotti artigianali: una fragrante colomba ed un morbidissimo torrone.

Ho quindi deciso di onorare l’inizio della mia settima collaborazione, preparando una torta utilizzando come ingrediente principale la colomba Flamigni. Si tratta di un dolce morbidissimo ed estremamente profumato grazie alla presenza di canditi di arancia; la lavorazione è artigianale e manuale, infatti si impiegano ben tre giorni per sfornare questo prodotto di alta qualità. Dulcis in fundo vale sicuramente la pena di segnalare che questo dolce viene preparato con il lievito madre degli anni 30!

Vi chiederete come mai ho trasformato una golosa colomba in una torta. Poiché la Pasqua è trascorsa ed ieri era il compleanno di mia cognata “la Tizi”, ho pensato di farle cosa gradita unendo la squisitezza dei prodotti Flamigni con la mia fantasia in cucina, per creare una variante al dolce, mantenendo intatti gli ingredienti di base e la bontà della colomba!

Ora vi spiego come ho preparato la torta per la Tizi e con l’occasione le mandiamo i nostri auguri di buon compleanno!

Ingredienti:

1 colomba Flamigni

200 grammi di uvetta passa

rum

½ litro di latte scremato

1 uovo

2 bicchieri di latte intero (per la crema)

4 cucchiai di amizea

1 limone biologico

3 cucchiai di zucchero

200 grammi di cioccolato fondente

1 noce burro

 

Preparazione:

Scaldiamo il latte scremato, senza portarlo a bollore; spezzettiamo la colomba e mettiamola in una bacinella capiente. Versiamo il latte, lasciamo inzuppare la colomba per circa un’oretta e mettiamo l’uva passa a rinvenire nel rum.

Strizziamo la colomba, mettiamo in una ciotola, uniamo l’uvetta ben strizzata ed iniziamo ad amalgamare. Accendiamo il forno ed ungiamo una teglia rotonda.

Versiamo il composto, livelliamolo con il dorso di un cucchiaio e mettiamo in forno per 45 minuti a 180°C. Nel frattempo prepariamo la crema. Scaldiamo il latte, separiamo il tuorlo dall’ albume e lavoriamo il rosso con lo zucchero, la maizena e la buccia grattugiata del limone. Uniamo anche il succo filtrato di mezzo limone, mescoliamo e versiamo il latte a filo sul composto di tuorlo e amizea. Mescoliamo bene e rimettiamo sul fuoco; giriamo, facciamo addensare qualche minuto e facciamo freddare.

Spegniamo il forno, facciamo freddare la torta al suo interno, sforniamola e dividiamola in due dischi. Farciamo con la crema e ricomponiamo la torta.

Sciogliamo il cioccolato fondente a bagnomaria, con una punta di burro, mescoliamo e stendiamolo sulla torta compreso i lati. Riempiamo la siringa per dolci con la crema pasticcera avanzata e decoriamo la torta.

Melanzane dolci

22 Ottobre 2011 6 commenti

Melanzane dolci

Le melanzane dolci sono un piatto tipico della Campania, ma viene preparato anche in altre zone d’Italia, con qualche variante.

La ricetta che vi propongo si discosta da quella classica, ma il risultato è stato apprezzato da adulti e bambini. Questa versione alleggerita delle “melanzane con la cioccolata” l’ho acquisita da una simpatica signora campana che però utilizzava gli amaretti al posto di semplici biscotti secchi.

Il sapore delle melanzane è quasi del tutto coperto da quello del cioccolato; infatti, al primo assaggio, è piuttosto difficile individuare i singoli ingredienti di questo dessert.

L’Italia ha una grande tradizione culinaria con ricette regionali capaci non solo di valorizzare i prodotti tipici ma anche di regalarci piatti insoliti e deliziosi come questo. Allora, non ci resta che iniziare a cucinare!

Ingredienti:

1 kg di melanzane lunghe nere

8 biscotti secchi

4 cucchiai di zucchero semolato

1 limone biologico

100 grammi di cioccolato al latte

40 grammi di cioccolato fondente

½ bicchiere di latte scremato

Preparazione:

Laviamo le melanzane, affettiamole non troppo sottili e spruzziamole con lo zucchero (circa un cucchiaio); ungiamo una padella antiaderente, disponiamo le fettine di melanzane tenendo il fuoco basso. Cuociamole girandole ogni tanto fino a che non siano morbide, mettiamole in un piatto e a parte sbricioliamo i biscotti, grattugiamo la buccia del limone e tagliamo a pezzi il cioccolato. Scaldiamo il latte senza portarlo a bollore, sciogliamo i due tipi di cioccolato a bagnomaria e mischiamoli al latte. Uniamo anche la scorza del limone, lo zucchero e mescoliamo con cura. Prendiamo un vassoio, facciamo uno strato con la crema di cioccolato, disponiamo sopra le melanzane ed una sbriciolata di biscotti, continuiamo alternando melanzane e crema. Finiamo con la crema di cioccolato e guarniamo con qualche biscotto schiacciato e scagliette di cioccolato . Mettiamo in frigorifero fino al momento di servire in tavola.

Coppette di ananas

1 Maggio 2011 4 commenti

Coppetta di ananas

Oggi vi propongo un fresco dessert, adatto alla stagione calda che ormai avanza. Vi consiglio di provarlo a fine pasto, magari dopo aver gustato un bel secondo piatto di pesce. E’ anche un modo stimolante per proporre la frutta a chi non ne va matto, come il mio moroso.

Ingredienti:

1 scatola di ananas sciroppato

100 grammi di cioccolato fondente

100 grammi di farina

1 cucchiaio di zucchero

1 pizzico di sale

Rum (facoltativo)

Preparazione:

Sgoccioliamo le fettine di ananas, teniamo da parte il liquido di conservazione e mettiamo della pellicola trasparente in un recipiente rotondo (anche in uno stampo da zuccotto) facendola aderire bene. In un pentolino misceliamo la farina, il sale con poco liquido di conservazione dell’ananas, mescolando bene per eliminare tutti i grumi. Versiamo tutto il liquido e mettiamo a cuocere a fuoco basso per circa 10 minuti, continuando a girare per evitare che si attacchi al fondo. Se volete potete unire del rum o un altro liquore di vostro gradimento; la crema così ottenuta deve rassodarsi e velare il cucchiaio. Facciamo freddare, grattiamo il cioccolato fondente, foderiamo con le fette di ananas lo stampo comprese le pareti e tagliamo a cubetti le fette restanti. Iniziamo a creare il primo strato distribuendo un po’ di crema al’ananas, ricopriamo con del cioccolato fondente grattugiato e cubetti di ananas, distribuendo sopra altra crema all’ananas. Procediamo fino ad esaurimento degli ingredienti, chiudiamo l’ultimo strato con delle fette intere di ananas. Mettiamo in frigorifero e tiriamo fuori la nostra coppetta circa 10 minuti prima di portare in tavola. Rovesciamola con cautela su un piatto da portata e serviamo, magari guarnita con frutta candida o con qualche ciuffo di crema all’ananas.

Nota:

La mia ricetta delle coppette di ananas, ha avuto l’onore di essere stata inserita nella rubrica ”oggi è più dolce con…” del 18 giugno 2011 dal sito  Dolcidee

Semifreddo alle pesche

20 Aprile 2011 1 commento

Semifreddo alle pesche

Con l’arrivo della primavera è piacevole concludere il pasto con un dolce fresco che non aggravi troppo la digestione. Ecco allora una preparazione casalinga per un dessert godibile e colorato. La crema l’ho preparata senza l’aggiunta di uova, ma se preferite potreste fare una ricca crema pasticcera e proseguire seguendo la ricetta che vi propongo. Anche la frutta la potete adattare ai vostri gusti, io avevo un barattolone enorme di pesche sciroppate e così ho pensato di decorare di un bel colore allegro il mio semifreddo!

Ingredienti:

1 litro di latte

40 grammi di farina o di amido di mais

1 limone

1 foglia di alloro

150 grammi di zucchero

Cioccolato fondente

100 grammi di pesche sciroppate

Preparazione:

Prepariamo la crema, facciamo scaldare il latte, con una foglia di alloro in un pentolino senza farlo bollire, in una ciotola capiente mescoliamo la farina con lo zucchero. Appena il latte è pronto eliminiamo la foglia di alloro, versiamo qualche goccia nella farina ed iniziamo a girare per eliminare i grumi; versiamo tutto il latte continuando a mescolare bene. Bagniamo con acqua fresca un pentolino con il fondo spesso, versiamo il composto, mettiamo sul fuoco, teniamo la fiamma bassa e facciamo addensare per circa 10 minuti fino a che la crema non veli il cucchiaio. Spegniamo, facciamo freddare, prepariamo lo stampo inumidendolo o foderandolo con un foglio di pellicola trasparente. Versiamo la crema, copriamo con della pellicola e mettiamo in freezer per almeno 4 ore. Per guarnirlo sgoccioliamo le pesche sciroppate, tagliamole a pezzetti, spruzziamole con un goccio di limone e sciogliamo a bagnomaria il cioccolato fondente. Tiriamo fuori dal freezer lo stampo, bagniamolo con acqua calda, asciughiamolo con cura e capovolgiamolo sul piatto di portata, guarniamo la superficie con le pesche a cubetti e decoriamo col cioccolato fuso. Buon fine pasto!

Torta con glassa di cioccolato

28 Febbraio 2011 4 commenti

Torta collage

Questa è la torta che ho preparato per il compleanno di mia mamma e che purtroppo le ho portato solo il giorno dopo visto che abitiamo in città diverse. E’ un’elaborazione della torta nota come “giorno e notte”. Per aromatizzare lo sciroppo ho usato della grappa casalinga di montagna che garantisce un sapore deciso e particolare, ma si può sostituire con un liquore o con del succo d’arancia. Ricordatevi le candeline!

Ingredienti:

3oo grammi di farina

2 uova

2 cucchiai di olio di semi

200 grammi di zucchero

1 pizzico di sale

100 grammi di cacao in polvere

1 limone biologico

1 bustina di lievito

Grappa o succo d’arancia

150 grammi di cioccolato fondente

1 vasetto di yogurt

200 grammi di formaggio spalmabile

100 grammi di mandorle a lamelle

Preparazione:

In una ciotola ampia battiamo le uova con lo zucchero (150 grammi) fino ad avere un composto spumoso e gonfio e aggiungiamo lentamente la farina setacciata col lievito, continuando a miscelare. Uniamo un pizzico di sale, l’olio, mescoliamo e suddividiamo il composto in due diverse ciotole. In una aggiungiamo il cacao in polvere girando con cura per evitare la formazione dei grumi. Scaldiamo il forno, ungiamo uno stampo rotondo e versiamo il primo composto facendolo cuocere circa 40 minuti a 180°. Facciamo la prova stecchino, lasciandola cuocere ancora un po’ se lo stecchino risulterà bagnato. Facciamo freddare la torta all’interno del forno spento poi sciacquiamo lo stampo, ungiamolo nuovamente con cura e versiamo il secondo composto cioè quello col cacao. Cuociamo, lasciamo freddare e prepariamo la farcia. Mescoliamo lo yogurt, lo zucchero (50 grammi), la scorza grattugiata del limone, le mandorle a lamelle e il formaggio spalmabile lavorando bene per ottenere un composto omogeneo. Tagliamo in due dischi ogni torta e inzuppiamoli spruzzando ogni strato con lo sciroppo ottenuto facendo sobbollire per qualche minuto a fuoco basso l’acqua, lo zucchero e la grappa (se la torta è destinata a bambini possiamo sostituite la grappa con del succo d’arancia). Farciamo con la crema di yogurt e formaggio, chiudiamo con la parte superiore e premiamo con delicatezza; ripetiamo l’operazione e mettiamo in frigorifero. Per la glassa poniamo il cioccolato fondente tagliato a quadretti in un pentolino con poca acqua a fuoco bassissimo; appena sarà sciolto spalmiamolo delicatamente con una spatola o un coltello sulla torta fredda. Riponiamola in frigorifero fino al momento di portarla in tavola e..buon compleanno! 

Fichi secchi farciti

5 Gennaio 2011 Commenti chiusi

Fichi farciti

I fichi secchi farciti sono una delizia se li glassate al cioccolato, bianco o fondente. Io li riempio con le noci e li ricopro con cioccolato fondente. Potete usare anche i datteri, privati del nocciolo e glassati col cioccolato.

 Ingredienti:

Fichi secchi

Cioccolato fondente

Noci

Preparazione:

Priviamo i fichi secchi del peduncolo e con un coltello facciamo un’incisione che per introdurvi le noci. Io metto mezzo gheriglio per fico, ma se i fichi sono panciuti potete farcirli con un gheriglio intero. Completata l’operazione sciogliamo il cioccolato a bagnomaria, mescoliamo e tuffiamoci i fichi ripieni. Di solito io li ricoprire completamente di cioccolato rigirandoli per bene. Mettiamoli ad asciugare e quando la cappa è solida serviteli per una merenda o un dopo cena.