Archivio

Post Taggati ‘cioccolato fondente’

Ciambelline al cioccolato

21 Aprile 2013 Commenti chiusi

La Pasqua è passata da circa un mese ma, a casa, avevo ancora un uovo intatto. La curiosità mi ha spinto a scartarlo per scoprire quale fosse la sorpresa e così ho deciso di trasformare il cioccolato fondente in ciambelline casalinghe.

Sapete cosa ho vinto in questo uovo di Pasqua? un piccolo portachiavi dotato di led.

Ingredienti:

250 grammi di farina

1 pizzico di sale

1 uovo

100 grammi di zucchero

60 grammi di burro

15 grammi di bicarbonato

150 grammi di cioccolato fondente

Procedimento:

Setacciamo la farina in una ciotola, uniamo il sale e il burro e l’uovo leggermente sbattuto. Lavoriamo ed aggiungiamo il cioccolato a scagliette e il bicarbonato. Amalgamiamo con cura. Dopo aver spolverato con della farina la spianatoia, stendiamo la pasta col mattarello, senza farla diventare troppo sottile; l’altezza dovrebbe aggirarsi attorno ad un dito. Imburriamo una teglia da forno e sistemiamo le nostre ciambelline lontane una dall’altra. Facciamo scaldare il forno e cuociamo i dolcetti per circa 20 minuti a 180 gradi; devono risultare dorati ma non troppo.

Mettiamo del miele in un pentolino, facciamolo scaldare a fuoco dolce oppure nel microonde e, aiutandoci con un pennellino, spennelliamo le ciambelline. Decoriamo con le codette colorate, sistemiamo in un vassoio e facciamo asciugare. Le ciambelline sono pronte; si conservano per qualche giorno, in un posto asciutto.

Melanzane dolci

22 Ottobre 2011 6 commenti

Melanzane dolci

Le melanzane dolci sono un piatto tipico della Campania, ma viene preparato anche in altre zone d’Italia, con qualche variante.

La ricetta che vi propongo si discosta da quella classica, ma il risultato è stato apprezzato da adulti e bambini. Questa versione alleggerita delle “melanzane con la cioccolata” l’ho acquisita da una simpatica signora campana che però utilizzava gli amaretti al posto di semplici biscotti secchi.

Il sapore delle melanzane è quasi del tutto coperto da quello del cioccolato; infatti, al primo assaggio, è piuttosto difficile individuare i singoli ingredienti di questo dessert.

L’Italia ha una grande tradizione culinaria con ricette regionali capaci non solo di valorizzare i prodotti tipici ma anche di regalarci piatti insoliti e deliziosi come questo. Allora, non ci resta che iniziare a cucinare!

Ingredienti:

1 kg di melanzane lunghe nere

8 biscotti secchi

4 cucchiai di zucchero semolato

1 limone biologico

100 grammi di cioccolato al latte

40 grammi di cioccolato fondente

½ bicchiere di latte scremato

Preparazione:

Laviamo le melanzane, affettiamole non troppo sottili e spruzziamole con lo zucchero (circa un cucchiaio); ungiamo una padella antiaderente, disponiamo le fettine di melanzane tenendo il fuoco basso. Cuociamole girandole ogni tanto fino a che non siano morbide, mettiamole in un piatto e a parte sbricioliamo i biscotti, grattugiamo la buccia del limone e tagliamo a pezzi il cioccolato. Scaldiamo il latte senza portarlo a bollore, sciogliamo i due tipi di cioccolato a bagnomaria e mischiamoli al latte. Uniamo anche la scorza del limone, lo zucchero e mescoliamo con cura. Prendiamo un vassoio, facciamo uno strato con la crema di cioccolato, disponiamo sopra le melanzane ed una sbriciolata di biscotti, continuiamo alternando melanzane e crema. Finiamo con la crema di cioccolato e guarniamo con qualche biscotto schiacciato e scagliette di cioccolato . Mettiamo in frigorifero fino al momento di servire in tavola.

Biscottini ripieni di crema pasticcera

2 Giugno 2011 Commenti chiusi

Biscottini ripieni di crema pasticcera

Chi mi segue avrà letto della mia collaborazione con il Molino Chiavazza  e dei numerosi e graditissimi prodotti che recentemente mi hanno inviato a casa. Per la colazione di domani, festa nazionale del 2 Giugno, ho pensato di preparare per il mio moroso dei golosi biscotti farciti con la Crema pasticcera del Molino Chiavazza.

crema pasticceraSono dischetti friabili e leggeri perché nell’impasto non si prevede l’impiego di burro e uova, ma al loro interno racchiudono un cuore di crema pasticcera. Per renderli ancora più invitanti li ho glassati con del cioccolato fondente che voi, in base ai gusti personali, potreste anche omettere. Grazie ai prodotti del Molino Chiavazza, ho reso più dolce il risveglio di questo giorno di festa. Per rendere ancora più piacevole la colazione del mattino, ho servito i pasticcini con un buon bicchiere di latte caldo e li ho disposti su un letto di corn flake.

Ingredienti:

1 confezione di “Crema Pasticcera subito pronta” Il Molino Chiavazza

200 grammi di cioccolato fondente

100 grammi di zucchero

400 grammi di farina

1 bicchiere di latte

1 limone biologico

1 cucchiaio di olio extra vergine d’oliva

1 bustina di lievito per dolci

1 pizzico di sale

Preparazione:

Setacciamo la farina col lievito, formiamo al centro una fontana, uniamo la scorza di limone e l’olio. Aggiungiamo lo zucchero, versiamo il latte a filo continuando a lavorare in modo che non si formino grumi e lavoriamo l’impasto fino ad avere un composto liscio. Formiamo una palla, infariniamo la spianatoia e stendiamo la pasta ritagliando dei dischetti con il bordo di un bicchiere infarinato o con uno stampino rotondo. Prepariamo la crema pasticcera del Molino Chiavazza: uniamo al contenuto della busta il latte a temperatura ambiente, mescoliamo molto bene con le fruste e riponiamo in frigorifero. Versiamo la crema pasticcera al centro di ogni dischetto di pasta, utilizzando un cucchiaino; richiudiamo quindi con un altro dischetto e sigilliamo i bordi spennellandoli con pochissima acqua e pigiando con i rebbi di una forchetta. Accendiamo il forno, ungiamo una teglia, disponiamo i nostri biscotti e cuociamo in forno caldo per circa 20 minuti a 180 °C. Facciamoli freddare e nel frattempo prepariamo la glassa: spezzettiamo il cioccolato fondente e sciogliamolo a bagnomaria. Con l’aiuto di una spatola glassiamo i biscotti, decorandoli poi con scorze di limone. Buona colazione!

Brownies vegani

8 Febbraio 2011 2 commenti

Brownies

Questa ricetta è un adattamento di quella originale americana, che prevede sia l’uso del burro che delle uova. La mia elaborazione è diventata un dolce vegan facile da preparare e molto gradito, non solo ai bambini! Servitelo per una merenda o per una sana colazione del mattino, che ci faccia affrontare la giornata con ottimismo. Se preferite potete spolverarli con il cacao in polvere amaro anziché con lo zucchero a velo.

Ingredienti:

100 grammi di zucchero

150 grammi di farina

200 cioccolato fondente

1 pizzico di sale

1 arancia non trattata

150 grammi di noci

Zucchero a velo

Preparazione:

Mettiamo in una ciotola capiente la farina, lo zucchero, la scorza grattugiata dell’arancia biologica ed un pizzico di sale. Spremiamo l’arancia e filtriamo il succo. A parte sciogliamo a bagnomaria il cioccolato fondente mescolando ogni tanto; facciamolo freddare e sgusciamo le noci tritandole grossolanamente. Incorporiamo lentamente il cioccolato sciolto alla farina, giriamo bene ed uniamo le noci triturate e il succo dell’arancia. Lavoriamo e trasferiamo il composto in una teglia da forno ben oliata, cuociamo per circa 30 minuti facendo all’ultimo la “prova stecchino”: quando i brownies saranno pronti lo stecchino dovrà uscire pulito e asciutto. Fate freddare bene e poi tagliatelo a cubetti spolverandolo con lo zucchero a velo. Buona merenda!

Fichi secchi farciti

5 Gennaio 2011 Commenti chiusi

Fichi farciti

I fichi secchi farciti sono una delizia se li glassate al cioccolato, bianco o fondente. Io li riempio con le noci e li ricopro con cioccolato fondente. Potete usare anche i datteri, privati del nocciolo e glassati col cioccolato.

 Ingredienti:

Fichi secchi

Cioccolato fondente

Noci

Preparazione:

Priviamo i fichi secchi del peduncolo e con un coltello facciamo un’incisione che per introdurvi le noci. Io metto mezzo gheriglio per fico, ma se i fichi sono panciuti potete farcirli con un gheriglio intero. Completata l’operazione sciogliamo il cioccolato a bagnomaria, mescoliamo e tuffiamoci i fichi ripieni. Di solito io li ricoprire completamente di cioccolato rigirandoli per bene. Mettiamoli ad asciugare e quando la cappa è solida serviteli per una merenda o un dopo cena.